martedì 14 Luglio 2020

[email protected]

Tivoli II- Tivoli centro“- A. Baccelli”- a.s.2019/2020

A Carnevale ogni scherzo vale!

Si torna bambini con il Carnevale di Tivoli…

Ciascun apra ben gli orecchi di doman nessun si parchi;
oggi sian, giovani e vecchi
lieti ognun, femmine e maschi;
ogni tristo pensier caschi faccian festa tuttavia.
Chi vuol essere lieto, sia di doman non c’è certezza.
                                                                ( Il trionfo di Bacco e Arianna, Lorenzo de Medici)

Ecco il periodo più atteso dell’anno, la ricorrenza preferita dai bambini, il Carnevale,  che viene festeggiato con allegria e spensieratezza da tutti: giovani e adulti. Sicuramente non è facile indagare sull’origine di questa manifestazione ma siamo certi che risale ai tempi più antichi ma  con il passare del tempo ha subìto profonde modificazioni. E’ importante quindi conoscere l’etimologia del termine “Carnevale” che deriva dalla parola latina “carnem levare” che si riferisce in particolare ad un periodo collocato tra l’Epifania e la Quaresima (secondo il calendario liturgico cattolico-romano) durante il quale nei giorni del mercoledì delle ceneri e del giovedì santo è vietato mangiare ogni tipo di carne.Per questo motivo, l’ultimo giorno di questa festa, (il martedì grasso), è ritenuto come occasione per “sbrizzarirsi” con le dolci bontà culinarie tra cui le frappe, chiamate anche con il termine”chiacchiere” e le adorate castagnole.
In Italia oggi i festeggiamenti sono diversi,ognuno distinto dall’altro grazie ad alcune peculiarità; ad esempio ad Ivrea (in provincia di Torino), avviene l’innovativa battaglia di arance mentre a  Venezia (culla del Carnevale poichè possedente delle origini più antiche) l’originale “volo dell’angelo” che consiste nel lancio di una colombina dal campanile verso il centro della piazza, stupisce tutt’oggi gli spettatori.
Spostandoci verso il centro delle penisola italiana, nel Lazio, si possono individuare sfilate affascinanti nei pressi di Latina, Frosinone, Acquapendente, Civita Castellana, Frascati, Pontecorvo, Roma,Ronciglione e Tivoli.Il programma completo del Carnevale 2017 in questo paese è molto ricco di date ed eventi: dal giorno 12 febbraio hanno avuto inizio tutte le rappresentazioni a Bagni di Tivoli ed il passaggio dei carri  (lo Zibaldone, personaggio che si distingue per il suo aspetto baldanzoso, la Regina Pizzutella, Ippolito D’Este, l’archittu di pommidoru).Particolare è stata la partecipazione del corteo storico (scuola Centro Diffusione Musica) che ha allietato i partecipanti con i balli tradizionali del paese.
Il secondo appuntamento ha riguardato Villa Adriana il giorno 18 febbraio e hanno partecipato il tipico carro di Campolimpido e sono stati  inseriti anche due dei grandi carri(quello riferito alla Cina e quello sulle fatine e folletti proveniente da Via Empolitana).
Il giorno seguente la sfilata si è estesa dal Piazzale Saragat fino alla Piazza Garibaldi,ricca di bancarelle dedicate ai dolciumi come le deliziose mandorle e nocciole caramellate.A seguire il quarto appuntamento è avvenuto il giorno 26 con il nuovo percorso nel caratteristico centro storico tiburtino;ugualmente il 28,durante il quale sono stati introdotti tutti i carri ed essendo il giorno finale hanno partecipato un gruppo cover cartoon ed un dj set.
Sicuramente in questo periodo dell’anno Tivoli ha accolto un gran numero di abitanti e turisti che hanno assistito con grande entusiasmo rendendo il Carnevale euforico.

Conti e Onida 3F