martedì 14 Luglio 2020

[email protected]

Tivoli II- Tivoli centro“- A. Baccelli”- a.s.2019/2020

Il lupo e il cane

C’era una volta un lupo pigro che si trovava a casa e aveva una vera “fame da lupi”, così decise di andare al ristorante “Cappuccetto rosso”. Arrivato al ristorante, lo servì un cane pasciuto dai modi piuttosto “ingombranti”. Il cane, convintissimo vegano, cercò di convincere il lupo a cambiare stile alimentare, proponendogli esclusivamente cibi salutari e vegani; ma il lupo, da buon carnivoro, non ne voleva sapere poiché era convinto che le cibarie proposte, lo avrebbero disgustato. Dopo un lungo tira e molla, il lupo si fece convincere ad assaggiare una bistecca di tofu sul letto di misticanza con crema di carote e arance. Immaginate lo stupore del lupo quando assaporò la pietanza e si accorse che era ottima; inoltre cominciava a sentire una grande energia pervadergli il corpo, così capì che aveva sbagliato tutto: nutrirsi esclusivamente di carne non era un’alimentazione sana e adatta ad un essere vivente come lui.  Il lupo pagò il conto, ringraziò il cane con una lauta mancia e tornò molte altre volte in quel meraviglioso ristorante. Da quella sera cominciò ad intraprendere un lungo percorso con un nuovo regime alimentare che gli permise di sentirsi più in forma. Decise anche di cimentarsi in alcuni sport. Iniziò a frequentare un corso di Yoga ed un giorno incontrò una lupacchiotta molto affascinante. Tra i due nacque subito un’intesa e spesso, dopo la lezione, si riaccompagnavano reciprocamente a casa, parlando del più e del meno. Con il passare del tempo i due si resero conto che non potevano fare a meno l’uno dell’altra e con il cuore in gola si confidarono il loro amore. Da quella volta i due lupi si frequentarono sempre di più e decisero di sposarsi, vivendo una vita piena ed in salute. Il lupo capì che non si deve mai giudicare dall’ apparenza e che la vita è come andare in bicicletta: se si vuole restare in equilibrio bisogna sempre stare in movimento, perché solo così capitano cose belle. 

 Diego Giannetti,1E