martedì 31 Marzo 2020

[email protected]

Tivoli II- Tivoli centro“- A. Baccelli”- a.s.2019/2020

UN LAGO, CROCEVIA DI TRE PAESI

Uno spettacolare fenomeno dell’idrografia europea

Abbiamo scelto di  approfondire questo argomento perché non si era mai visto un lago tanto grande che, addirittura, attraversa tre paesi,  ha le stesse dimensioni di un mare ma è chiuso, stiamo parlando del lago di Costanza che taglia la Germania, la Svizzera, l’Austria. Questo lago si trova proprio sul confine fra tre Stati di cui costituisce piuttosto  che un limite, un crocevia: la riva nord appartiene alla Germania (170 km), quella a sud alla Svizzera (70 km) e una piccola parte di quella orientale all’Austria (30 km). E’ possibile fare il giro del lago (ca. 300 km ) con qualsiasi mezzo di trasporto seguendo itinerario naturalistico e affascinante. E’ possibile visitare le città grazie al lago per esempio Bregens famosa per il teatro sul lago, Linda famosa per un’isola collegata alla terraferma da un ponte, Mainau l’isola dei fiori, Costanza e Uberlingen le più grandi città affacciate. Si può anche raggiungere un territorio svizzero, Stein Am Rhein cittadina posta sul Reno nel punto in cui il fiume lascia il lago per andare poi verso Schaffhausen e creare imponenti cascate (Rheinfall).
Il lago di Costanza/ Bodensee è situato sul fiume Reno,  è  stato formato dal ghiacciaio del fiume Reno durante la Glaciazione, quindi di origine glaciale,  è amato dai turisti per le sue condizioni climatiche favorevoli e in contrasto con il clima più rigido e continentale. Il lago  sembra quasi un mare per le sue dimensioni di ( 540 km2 superficie ), non è percepito come luogo di separazione, ma piuttosto come punto di incontro e di scambio. Un lago considerato da turisti e abitanti un posto ideale per trascorrere in serenità anche solo una giornata per tutti gli abitanti della Regione Germanica. Lungo le sue rive è ideale trascorrere un weekend di primavera dove il clima è mite e ti invita a passeggiare tra le sue vie ricche di storia, ma anche a rilassarti lungo tutto il lago circondati dall’incantevole e dolce paesaggio, delle coste basse ricoperte da vigneti e si possono osservare molto bene però in lontananza  le Alpi Svizzere gradevoli da osservare. Caratteristica di questo lago è la divisone in due operata dal fiume Reno, che poi continua il suo percorso in Germania, inoltre è attraversato da molti e diversi ponti che collegano le aree residenziali e industriali della la parte moderna con Città vecchia (Altstadt), al confine con la Svizzera. I turisti sono attirati dalle sue rive, ideali per praticare sport e rilassarsi tra la natura, la città gode oltre al lago di Costanza anche le isole intorno che ospitano tra i più splenditi parchi floreali anche grazie ala vegetazione essa dista 6 km dal lago di Costanza si chiama isola di Mainau. In questa isola sono presenti molte varietà di fiori che abbeliscono non solo i magnifici giardini, ma creano decorazioni fantastiche e artistiche, varietà di palme e  una serra tropicale con farfalle, un’isola collegata da un ponte, raggiungibile anche con traghetti o piccole imbarcazioni, in autunno c’è un ottimo relax sul lago.Una volta raggiunte le sponde del lago di Costanza ci si muove in auto lungo strade veloci e comode immersi tra panorami bucolici, si può percorrere la ciclovia che fa il giro ad anello senza mai staccarsi dalla riva, si possono utilizzare bus e treni per visitare l’entroterra, mentre la flotta bianca Weibe flotte scivola sul lago con crociere tematiche e per gli appassionati di sport acquatici le acque del lago sono ideali per la vela, canoa e surf o anche rilassarsi sul pedalò sulla città ci possono osservare vigneti,meleti, peri , colline, vette alpine soprattutto panorami del lago.Ci sono molti sapori del lago c’è parecchia pesca d’acqua dolce come il lavarello o il luccioperca ai dolci a base di mele del Thurgau, esso è anche un buon punto di partenza per un itinerario lungo il Bodensee.Concedetevi una vacanza e visitate questo luogo rimarrete incantati!!!!!

Mappa di: Lago di Costanza

 

Jennifer Callegari, Sara Sohoreanu 2F