martedì 31 Marzo 2020

[email protected]

Tivoli II- Tivoli centro“- A. Baccelli”- a.s.2019/2020

BREXIT

Il Regno Unito decide di lasciare l’UE

BREXIT è un termine formato da British (popolazione inglese) e da Exit ( che vuol dire uscita), e si riferisce all’uscita del Regno Unito dall’Unione europea, perché vuole farlo? Ricordiamo che è entrata a farne  parte già da 45 anni (1 gennaio 1943) precisamente con il trattato di Mastricht?! Ovviamente la domanda sorge spontanea… noi sappiamo darvi una risposta!
Perché l’Inghilterra ha un PIL (prodotto interno lordo) abbastanza elevato da superare quasi tutti gli stati europei, in qualche modo si sente sfruttata dall’ UE , quindi ha deciso di uscirne, causando un vero e proprio danno a svantaggio del continente perché con la sua uscita il PIL dell’ Unione Europea è sceso di molto, ma il Regno Unito in qualche modo ci ha guadagnato con un leggero aumento di ricchezze prodotte quasi annuo, con il maggiore contributo dalla Germania.
Quindi il 23 giugno 2016 i cittadini vennero chiamati a rispondere ad una domanda: vuole che il Regno unito resti nell’ UE, o lasci l’ UE?  E la maggioranza ha vinto decidendo di sì. A votare il 71, % della popolazione i LEAVE 51, 9 % (chi vuole uscire) e i REMAIN che erano il 48, 1 % ( chi vuole rimanere). La maggioranza dei LEAVE si è verificata nel Galles e nell’ Inghilterra tranne l’ Area metropolitana di Londra, mentre in Scozia e nell’ Irlanda del Nord hanno avuto la maggioranza REIMAN.  I politici laburiati e i conservatori hanno votato il REIMAN come David Cameron, mentre gli altri politici si  sono schierati LEAVE,come per esempio l’ UKIP ( partito per l’ indipendenza del Regno Unito ) con il suo lider Nigel Forage . Il conforto è stato così amaro che la deputata Jo Cox è stata assassinata da un sostenitore del LEAVE. OUT LEAVE  Riconquistare la sovranità nazionale, ridurre l’ immigrazione, eliminare  i costi per la permanenza nell’ UE IN REIMAN, non compromettere per sempre il futuro, non perdere i vantaggi nel mercato unico, evitare rischio di recessione economica all’ uscita dell’ UE
DOPO LA BREXIT :Poco dopo il referendum David Cameron si era dichiarato a favore del REIMAN e si è dimesso, al suo posto è stata nominata Teresa May nel partito conservatore 13 Luglio 2016. Dopo la vittoria del LEAVE Nigel Forage ha lasciato l’ incarico a lider dell’ UKIP. I mercati finanziari inglesi e il Tasso Finanziario della Stellina non hanno risentito alla Brexit. Diversamente i Mercati Finanziari e le Borse dell’ UE hanno reagito negativamente e subito rimborsi. È probabile che i giovani studenti Inglesi ed Europei debbano attendere le nuove disposizioni per continuare a beneficiare degli ERASMUS per studiare all’ estero
QUALE SARÀ IL FUTURO DELL’UE ?
Le dimissioni di un paese di uscire dall’ UE fa  pensare che ci sono dei problemi, ma se ogni paese uscisse dall’ UE appena c’è un problema che fine farà ? Questo lo vedremo.

Condello, Martone, Orlandi 2F