venerdì 21 Febbraio 2020

[email protected]

Tivoli II- Tivoli centro“- A. Baccelli”- a.s.2019/2020

Tivoli: riapre il Parco di Villa Gregoriana

L’area verde situata ai piedi dell’acropoli romana della città

L’area verde di villa Gregoriana, situata ai piedi dell’acropoli romana della città, è stata riaperta dal  1 Marzo 2016.Questo parco vanta un grandissimo patrimonio naturalistico,storico e archeologico, dove l’opera della natura e dell’uomo ha contribuito a creare un ambiente particolare con cascate naturali e artificiali,anfratti,orridi e passeggiate immerse nel verde. Ancora oggi, il parco è un luogo dal sapore antico ed è proprio nei dirupi, nella profonda gola e tra i rumori del fiume Aniene che il viaggiatore moderno può ritrovare l’avventura delle esplorazioni condotte dai suoi predecessori che giunsero qui richiamati dal fascino della villa. Il parco di villa Gregoriana offre molte possibilità di visita per tutti adulti e bambini; infatti dopo il successo dell’anno scorso sono stati proposti nuovamente alcuni eventi. I ragazzi diventano viaggiatori del Grand Tour, conoscono il re Anio, gli animali, le piante e come l’acqua diventa fonte di elettricità. Incontrerete esperti in architettura del paesaggio per scoprire l’immenso patrimonio arboreo e floreale in esso custodito. I visitatori saranno invitati a partecipare a speciali visite alla scoperta delle specie botaniche inserite a seguito del progetto originale in uno dei giardini più famosi del Grand Tour. Incontrerete, nel bosco di Gregorio XVI, i giardinieri che ci faranno conoscere meglio la flora e la fauna, che curano ogni giorno. Un altro incontro suggestivo sarà quello con lo storico dell’arte ,che illustrerà le vicende e la formazione del giardino ottocentesco attraverso le immagini ed i racconti di viaggio del Grand Tour. Non dimenticando le visite guidate, con il direttore del parco tra le grotte e i resti antichi:sarà possibile scoprire i diversi interventi del tempo e dell’uomo, fino al restauro del FAI. Si potrà partecipare alle maratone del gusto,per esprimere l’idea di nutrirsi consapevolmente rispettando la natura. E infine, il fiore all’occhiello, le visite notturne:per ammirare lo splendore del bene in una veste insolita e magica, grazie all’atmosfera creata dai lumi di centinaia di candele, sembrerà di vivere un sogno ad occhi aperti.
Vale la pena visitare questo parco, oltre per il suo patrimonio naturale e artistico,anche per un vanto di noi cittadini Tiburtini. Sicuramente dopo la visita non riuscirete a dimenticare le sensazioni e le emozioni del parco di villa Gregoriana.

Balletta 3A