martedì 31 Marzo 2020

[email protected]

Tivoli II- Tivoli centro“- A. Baccelli”- a.s.2019/2020

Il giorno della “Memoria”

La ricorrenza internazionale in italia dal 20 luglio 2005

Nessuno nasce odiando a causa del colore della pelle, o del suo background o del suo credo. Le persone imparano ad odiare, e se imparano ad odiare possono anche imparare ad amare, perché l’amore è un sentimento naturale del suo opposto”. (Nelson Mandela).
Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno in commemorazione delle vittime dell’Olocausto.Si celebra quel giorno perché nel 1945 le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Le scoperte di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono l’orrore del  genocidio nazista. Ad Auschwitz i nazisti si erano rovinosamente ritirati portando con loro tutti i prigionieri sani, molti dei quali morirono durante la marcia stessa.L’apertura dei cancelli di Auschwitz mostrò al mondo non solo molti testimoni della tragedia ma anche strumenti di tortura e annientamento utilizzati dentro a quel lager nazista. Come “Giusti tra le Nazioni”, cioè non ebrei, Yad Vashem di Gerusalemme ne riconosceva 25.685. La data del 27 gennaio in ricordo della Shoa, è indicata come la data ufficiale agli stati membri dell’ONU. L’Italia ha formalmente istituito la giornata commemorativa, nel medesimo giorno, alcuni anni prima della corrispondente risoluzione delle Nazioni Unite: essa ricorda le vittime dell’Olocausto e delle leggi razziali e coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati ebrei, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista.
Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei Diritti umani, in occasione di questa giornata, intende ricordare le vittime dell’Olocausto, invitando le scuole a far leggere in ogni classe gli articoli istitutivi di tale giornata, sarebbe opportuno ricordare le stragi dei genocidi della storia: genocidio armeno, rom, indiani del nord e del sud, Ruanda, Catari, ucraino.
I giovani sono il nostro presente e il nostro futuro, che possono contribuire a costruire le basi per un mondo libero e giusto i Diritti umani posso costruire il veicolo più opportuno per la divulgazione di una consapevolezza civica.
Molti sono i film rappresentanti:”Il Giorno della Memoria”tra cui il film “Remember”, che tratta la storia di Zev, anziano signore, che sta perdendo la memoria a causa del morbo di Alzheimer e che decide, così, insieme al suo caro amico Max, di dedicare le sue ultime energie per rintracciare il comandante nazista responsabile della morte delle loro famiglie. Poiché Max è troppo fragile per lasciare la casa di riposo, Zev è costretto a intraprendere da solo il viaggio che lo porterà al cospetto del loro ex aguzzino. Quando però si ritroverà faccia a faccia con il nemico di sempre, scoprirà una terribile verità. “Remember” è un film del 2015 diretto da Atom Egovan. Il film è interpretato da Christopher Plummer, Bruno Ganz, Jurgen Prochnow , Heinz Lieven, Herny Czerny, Martin Landau e Kim Roberts, ed è stato presentato in concorso alla 72° Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Gizzi, Mancini  3F