mercoledì 30 Settembre 2020

[email protected]

Scuola secondaria di 1^grado- A. Baccelli- a.s.2019/20.

Cultura della Terra e delle Arti di Strada: così la notte a Tivoli diventa Verde!!!

Gli agricoltori sono stati i veri protagonisti tra musica, teatro, danza e prodotti artigianali

Gli agricoltori e i cittadini del comune di Tivoli sono stati i veri protagonisti della Prima Notte Verde, svoltasi appunto a Tivoli la sera del 19 Settembre 2016.
Una festa della cultura della terra e delle arti di strada a Tivoli: un percorso nel centro storico tra musica, teatro, danza e prodotti della nostra agricoltura con la  partecipazione libera e aperta a tutti. La manifestazione, organizzata dal Comune di Tivoli e da una serie di associazioni di categoria e del territorio, è stata un’occasione per conoscere e assaporare i prodotti della cosiddetta “filiera corta” e per parlare di trasparenza e tracciabilità, del rispetto della terra, di freschezza e qualità, per favorire la salute e lo sviluppo delle aziende agricole locali, ma anche per scoprire gli angoli più belli del centro storico e i gioielli monumentali e archeologici della città.
In tutto il centro storico, e non solo sono state allestite oltre 80 postazioni con aziende e operai del settore agricolo che offrivano assaggi dei loro prodotti, tra cui olio, vino, formaggi e marmellate, e circa 150 artisti di strada.
Le esibizioni sono state  molte, varie e accomunate dall’unico desiderio di offrire un intrattenimento veloce e insolito in un modo antico di fare spettacolo tra la gente, come antico è saper lavorare la terra; pochi mezzi e strumenti, nessuna amplificazione assordante o costose scenografie e tecnologie, per stupire solo con la bravura dell’artista che si misura con il suo pubblico occasionale.
Così, passeggiando per le strade della città si passava dal concerto di musica classica ai tam tam della musica tribale, alle acrobazie del parkour, da varie esibizioni a cappella ad esibizioni di  numerose band di musica rock metal.L’esperienza è stata così positiva che l’amministrazione comunale ha realizzato a dicembre anche la versione natalizia dell’evento con grande partecipazione della cittadinanza, malgrado le temperature invernali. Ci auguriamo che l’evento possa continuare a ripetersi, coinvolgendo anche zone più periferiche della città, come i quartieri Braschi ed Empolitano tenuti al di fuori della manifestazione, per far si che l’intera cittadinanza venga coinvolta dall’evento.

Mari 3A