mercoledì 30 Settembre 2020

[email protected]

Scuola secondaria di 1^grado- A. Baccelli- a.s.2019/20.

Una partita da non perdere

Il mister della piramide di Pallavolo organizza una partita amichevole.

Il 26/09/2016 come ultimo allenamento prima delle vacanze pasquali, il mister della piramide di pallanuoto ha organizzato una partita amichevole. La squadra è da appena una stagione che pratica questo sport e per loro quella era la prima partita ufficiale su di un campo regolamentare. Gli atleti sono partiti con i loro genitori nel primo pomeriggio per raggiungere il Foro Italico a Roma, c’era un bel sole e l’aria primaverile entrava dai finestrini aperti delle automobili. Nessuno però parlava più di tanto perché con la testa erano tutti presi da l’impegno che avrebbero avuto di li a poco. L’impianto era bellissimo con tutti mosaici sulle pareti che rappresentavano scene di tuffatori ed una tribuna su di un lato dove potevano accomodarsi tantissimi spettatori. Sembrava di essere alle Olimpiadi, fortunatamente ad assistere alla gara c’ erano solo una trentina di genitori per lo più presi a chiacchierare tra loro ed un piccione che ha trascorso tutto il tempo appollaiato sul trampolino più alto visibilmente annoiato dalla nostra gara, probabilmente perché abituato a ben altri atleti. Lì tutte le settimane si affrontano le squadre della serie A italiana e non dei ragazzi. Non erano mai stati in una piscina così attrezzata le porte sembravano enormi e anche gli avversari apparivano molto più grandi dei compagni della mia squadra e nonostante i consigli rassicuranti del Mister tutti erano ammutoliti.La gara è iniziata subito in salita per noi, nei primi minuti le gambe erano di legno e riuscivano a malapena a stare a galla; anche l’allenatore ha richiamato più volte perché sulle fascia gli attaccanti potevano passare con grande facilità e abbiamo preso subito due reti.Poi però verso la metà del primo tempo si sono ripresi ed hanno iniziato a giocare come vuole il mister, anche la paura sembrava del tutto svanita perché in ogni caso si trattava solo di un incontro di pallanuoto e l’avversario in fondo era della nostra stessa età e livello.Verso la metà del terzo tempo siamo stati anche in vantaggio e non credevamo ai nostri occhi leggendo il punteggio sul tabellone luminoso.Poi però, giustamente, il risultato finale è stato di parità ed entrambe le squadre erano soddisfatte di come fosse finito l’incontro.
Il viaggio di ritorno è stato divertentissimo con i compagni abbiamo scherzato e chiacchierato fino a casa e tutta l’ansia dell’andata era oramai solo un lontano ricordo.
E’ stata proprio una bella gara e credo proprio che la ricorderò a lungo.

Pascucci 3F