mercoledì 30 Settembre 2020

[email protected]

Scuola secondaria di 1^grado- A. Baccelli- a.s.2019/20.

Buon compleanno Erasmus!

Tra cultura e amori l’Erasmus ha cambiato la vita ai ragazzi.

Il progetto Erasmus (European Region Action Scheme for the Mobility of University Students) compie 30 anni!!! nasce nel 1987 come un programma di mobilità studentesca e da’ la possibilità ad uno studente europeo di effettuare un periodo di studio in una scuola o un’università straniera, in un periodo compreso tra i 3 e 12 mesi. Il nome di questo progetto deriva dall’umanista e teologo olandese Erasmo da Rotterdam (1466/1469-1536). Questo progetto permette lo scambio tra studenti europei di diversi paesi, esso nasce grazie ad un’iniziativa della’associazione studentesca AEGEE (Associazion des Etats Généraux des Etudiants des l’Europe), ad oggi i paesi coinvolti sono 43, conta più di 2,2 milioni di studenti. In Italia la gestione viene controllata da tre agenzie nazionali, per ambiti diversi:

-Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa)
 -Isfol (Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei Lavoratori)
 -ANG (Agenzia Nazionale per i Giovani)
Al progetto Erasmus, negli ultimi anni si sono affiancati anche l’Erasmus+ e il progetto Leonardo. Il programma Leonardo consente a chiunque desideri svolgere un’esperienza di lavoro all’estero per un periodo variabile compreso tra le 22 e le 26 settimane. Le aree aziendali nelle quali svolgere il tirocinio sono molteplici, tra di esse turismo, giornalismo, marketing e business administration e le destinazioni sono altrettanto numerose e comprendono paesi europei come Francia, Spagna e Inghilterra. Il programma prevede anche la frequenza di un corso di lingua intensivo prima dell’inizio dell’esperienza lavorativa e di un training culturale con informazioni utili generali sulla città. L’Erasmus+ è un progetto europeo che, partito nel 2014, va a sostituire, rinnovando il vecchio progetto Leonardo. Si tratta di un iniziativa che si rivolge a diversi soggetti, tra cui atleti, personale docente ed in generale gli studenti di Istituti di Istruzione Superiore, ovvero tutti quegli Istituti che rilascino una laurea o altre certificazioni riconosciute dal MIUR e che aderiscono al programma, non che i neolaureati.

Per il compleanno dell’Erasmus durante il 2017 si terranno eventi al livello internazionale e locale per illustrare l’impatto positivo di questo progetto nel suo insieme per dare a tutti la possibilità di discutere sulla futura evoluzione del programma. Nel corso del 2017, per celebrare la ricorrenza dei 30 anni, si svolgeranno eventi in tutta Europa: convegni, forum, dialoghi, feste, dibattiti e mostre. Questi eventi potranno essere organizzati sulla base di iniziative locali e potranno contribuire alla diffusione e promozione delle opportunità offerte dal programma Erasmus +.Per festeggiare l’Erasmus L’Agenzia nazionale Erasmus+ INDIRE sta selezionando studenti d’eccellenza per la creazione di un’orchestra Erasmus che debutterà a Firenze in occasione delle celebrazioni per i 30 anni di Erasmus e per i Sessant’anni dei Trattati di Roma. Il Concerto dell’Orchestra Erasmus è in programma il 7 maggio alle 18 in Piazza SS. Annunziata e sarà dedicato alle studentesse decedute in Spagna un anno fa, alla presenza dei loro familiari. Per la prima volta i migliori studenti Erasmus di tutti i conservatori italiani si ritroveranno insieme per suonare a Firenze; una testimonianza dell’Italia della musica in ricordo delle giovani ragazze. L’orchestra sarà composta inizialmente da 40 elementi con la possibilità di ampliarla in occasione di eventi futuri, anche con studenti europei. Il concerto si inserisce nel quadro del Festival d’Europa, iniziativa biennale promossa da Comune di Firenze, Regione Toscana e l’Istituto Universitario Europeo. L’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire è parte del comitato organizzativo del Festival d’Europa. Le celebrazioni per i Trent’anni del programma Erasmus+ si svolgeranno dal 7 al 9 maggio a Firenze con una serie di appuntamenti organizzati dall’Agenzia nazionale Erasmus+ INDIRE assieme alle agenzie Erasmus+, INAPP e ANG e in collaborazione con i Ministeri competenti.

Il primo meeting è stato organizzato a Tivoli nell’Istituto Comprensivo Igino Giordani dal 25 al 30 ottobre 2014.  Sono arrivati dirigenti scolastici e insegnanti da Polonia, Grecia, Bulgaria e Cipro e scuole di Tivoli che hanno aderito a questo progetto. Gli studenti hanno avuto la possibilità di riscoprire il mondo delle fiabe attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione e affinare le loro abilità linguistiche nella lingua inglese. Si è svolta una gara per l’individuazione del logo del progetto, si sono preparate rappresentazioni teatrali delle fiabe in lingua inglese con i bambini (dai 7 anni in su), maratone di lettura in lingua, riscrittura dei testi e con il coinvolgimento dei nonni per la lettura delle fiabe tradizionali fino all’attività finale, un Festival della fiaba. Oltre alle attività didattiche svolte si sono organizzati scambi e visite tra gli insegnanti dei vari paesi.

Gaia Mancini e Maria Francesca Avadanei 3F