mercoledì 30 Settembre 2020

[email protected]

Scuola secondaria di 1^grado- A. Baccelli- a.s.2019/20.

UN INFERNO GIALLO

Una descrizione della nostra stella


Tra i milioni di stelle presenti nella VIA LATTEA c’è n’è una in uno dei suoi bracci, il Sole. Per i popoli antichi il Sole era un Dio, ma per noi oggi è la principale fonte di calore e uno dei fattori fondamentali per la prosecuzione della vita sulla Terra .Questa stella assieme ai pianeti e agli altri CORPI CELESTI formano il Sistema Solare, formatosi 4,6 miliardi di anni fa. I pianeti a differenza delle stelle non emanano luce propria ma riflettono quella delle stelle.
Il Sole come  tutte le stelle per continuare ad emettere e produrre luce e calore deve continuamente svolgere la fusione nucleare dell’ elio. La sua distanza media dalla terra è di 150 milioni di chilometri e la sua ZONA ABITABILE va dai 110.000.000 ai 250.000.000 chilometri di distanza da esso.
Il sole si struttura in più zone :
1) Il nucleo, dove avviene la fusione nucleare, occupa il 2% del volume solare ma essendo molto denso concentra metà della massa solare. Ha una temperatura media di 15.000.000 di gradi celsius;
2) La zona radiativa, è molta densa e una particella proveniente dal nucleo può impiegare fino a 1 milione di anni per attraversarla;
3) La zona convettiva, è molto estesa e qui l’energia viene trasportata verso la superficie da correnti di gas ( per convezione );
4) La Fotosfera, è la superficie visibile del Sole e qui la densità diminuisce permettendo alla radiazione di passare sotto forma di luce permettendo l’irraggiamento. Lo studio spettrografico di questa zona ha permesso agli scienziati di rilevare l’idrogeno e l’elio sul Sole. La temperatura è piuttosto bassa circa 5.000 gradi celsius;
5) La Cromosfera, è uno strato spesso circa 5.000 chilometri che varia dai 4.500 ai 500.000 gradi celsius;
6) La Corona Solare, è la zona più esterna del Sole e non è visibile normalmente all’occhio umano ma gli scienziati la studiano attraverso degli schermi speciali durante gli eclissi solari. La sua temperatura arriva fino a 1.000.000 di gradi celsius.
Inoltre la superficie del Sole presenta diverse irregolarità:
1) Le spicule, cioè getti verticali che fuoriescono dalla superficie solare fino 10.000 chilometri;
2) Le macrospicule, simili alle spicule ma si estendono fino a 40.000 chilometri;
3) Le protuberanze solari, cioè nubi che cercano di uscire dall’atmosfera solare, ma quando arrivano alla magnetosfera non la riescono a superare e formano degli archi;
4) Le Flare Solari, sono eruzioni solari che fuoriescono dall’atmosfera solare.
5) Le mzacchie solari, sono zone che sono piú fredde rispetto al resto della superficie solare .
6) Il vento Solare , consiste in un flusso di ioni emesso dalla superficie solare. Quando il vento solare raggiungge la magnetosfera terrestre crea una interferenza nel campo magnetico terrestre formand le aurore boreali e australi.

I pianeti del Sistema solare sono 8 : Mercurio, Venere, Terra, Marte sono rocciosi e si trovano dopo la fascia degli asteroidi quindi fanno parte del sistema solare interno , Giove, Saturno, Urano e Nettuno sono gassosi e si trovano dopo la FASCIA DEGLI ASTEROIDI quindi nel sistema solare esterno .

VOCABOLARIO
Via lattea : galassia a spirale di medie dimensioni che racchiude il Sistema Solare.
Corpi celesti : definizione per stelle, pianeti, asteroidi, meteoriti, comete.
Zona abitale : fascia di distanza dal Sole in cui un pianeta può ospitare la vita di organismi organici.
Fascia degli asteroidi : fascia che presenta l’orbita di un pianeta roccioso mai formatosi a causa della forza gravitazionale di Giove che impedisce agli asteroidi di fondersi insieme e quindi formare un pianeta (delle dimensioni di Marte). Delimita il sistema solare interno e il sistema solare esterno.

Cirillo Giovanni Paolo 3F