mercoledì 30 Settembre 2020

[email protected]

Scuola secondaria di 1^grado- A. Baccelli- a.s.2019/20.

Finale regionale “James Fox”

Tivoli classificata al terzo posto come “The best city”

Negli ultimi mesi (marzo ed aprile) la nostra scuola ha partecipato alle selezioni per qualificarsi alla finale di James Fox; si tratta di un progetto sulla sicurezza stradale, sulla legalità e sull’educazione civile che ha come slogan il “rispetto delle regole”.
La settimana scorsa mi è arrivata la notizia che mi ero qualificata per la finale regionale che si è svolta il 30 maggio al teatro Brancaccio di Roma, dove mi sono recata con i ragazzi della primaria e delle medie dell’istituto scolastico.
L’evento si è svolto nel tardo pomeriggio fino alla sera, ed è stato molto divertente. È iniziato con l’elezione dei membri del “collegio dei saggi” un gruppo di persone che avevano a che fare con gli argomenti del progetto: ingegneri, medici specializzati nelle dipendenze (alcol, droga, fumo …), forze dell’ordine ed altri.
Subito dopo abbiamo cominciato a giocare; le prove erano semplici ed erano composte da 3 manche in cui dovevamo rispondere a delle domande tramite un telecomando.
Nella prima manche venivano trattate le regole che si devono rispettare quando si ha un animale domestico in auto; nella seconda le domande avevano come tema il bullismo ed il Cyberbullismo, ovvero problemi che ultimamente si stanno diffondendo in maniera preoccupante; nella terza ed ultima manche, infine, si affrontava il tema delle regole che i veicoli come biciclette, Overboard, Skateboard devono rispettare sulla strada.
Terminate le prove sono stati proclamati i vincitori ed è stato entusiasmante prendere parte alle premiazioni in quanto Tivoli si è classificata al terzo posto come “The best city” (la miglior città).
È stata un’esperienza molto interessante e coinvolgente ma soprattutto molto partecipata: il teatro era al gran completo! Le scuole partecipanti, infatti, venivano da tutto il Lazio: Cisterna di Latina, Aprilia, Roma, Ceccano e molti altri comuni; mi è dispiaciuto invece che i ragazzi di Amatrice, pur classificati, non abbiano potuto partecipare alla serata per il recente terremoto che ha colpito la loro terra.
Mi è piaciuto molto che argomenti come la sicurezza stradale e la legalità possano essere presentati a noi ragazzi attraverso momenti di gioco; infatti ne abbiamo potuto capire l’importanza divertendoci.
Mi auguro che il nostro istituto possa partecipare anche nei prossimi anni alle fasi di qualificazione e permettere ancora a ragazzi della primaria e delle medie di essere presenti all’evento conclusivo del progetto.

Alice Marta II F (Testo)
Lorenzo Rossi, Bitocchi Tommaso & Gianluca Getchev II F  
(impaginazione ed immagini)