venerdì 21 Febbraio 2020

[email protected]

Tivoli II- Tivoli centro“- A. Baccelli”- a.s.2019/2020

STORIELLE IN VERSI

Date le sillabe finali, costruito un piccolo vocabolario di rime, diamo sfogo alla fantasia…

Ho conosciuto un dottore
Che lavorava per amore
Lavorava a Treviso
E la gente usciva col sorriso

Ma arrivò un bambino
Con un brutto sorrisino
Il dottore si prese una paura
Ma trovò una cura.

Ho visto un controllore
Che lavorava per molte ore
Ma aveva un bel sorriso
Ti faceva sembrare in paradiso

Aveva un gattino
Molto piccolino
A vederlo faceva paura
Ma era buono di natura.

Io mangio un panino
Lo mangio con amore
Lo preparo con cura
E con molta premura.

C’era in un campo un calciatore
Che mentre giocava sembrava un gladiatore
Quando giocava era il più deciso
E se segnava ai suoi fans lanciava un sorriso

Questo ragazzo aveva un quadernino
Su cui scrisse che voleva un bambino
Lo fece ma aveva sempre paura
Che il piccolo avesse una sciagura.

C’era un coltivatore
Su di un trattore
Aveva un brutto viso
E viveva sul Monviso

Aveva un bel gattino
Che si chiamava Pierino
La sua passione era la natura
E questo lo spinse in un’avventura.

C’era una volta un calciatore
Che da piccolo faceva il muratore
Si chiamava Narciso
E veniva sempre deriso

Adorava il suo gattino
Che era un po’ grandino
Certe volte ne aveva paura
Ma ne aveva sempre molta cura.

C’era un signore
Che faceva molto rumore
Aveva un bel sorriso
Ed era un tipo un po’ indeciso

Andava sempre sotto un pino
Con il suo cagnolino
Abitava in un’antica struttura
In cui si coltivava verdura.

Ho conosciuto un gladiatore
Che lottava con molto sudore
Ma gli mancava il sorriso
Per questo venne deriso

Nella lotta venne aiutato da suo cugino
A lottare contro Diripino
Ma gli accadde una sciagura
E così venne portato in questura.

Ho conosciuto uno scultore
Che lavorava molte ore
E non aveva mai un sorriso
Stampato sul suo viso

Aveva un pulcino,
a cui aveva dato nome Gino,
che non aveva mai paura
quando lui faceva una scultura.

 

 

Lavoro di scrittura creativa
della classe IE

A cura della dott.ssa Laura Barchi (A.E.C.) e della prof.ssa Acerra Antonietta