venerdì 21 Febbraio 2020

[email protected]

Tivoli II- Tivoli centro“- A. Baccelli”- a.s.2019/2020

NULLA DI CIO’ CHE APPARE E’

Chi ha rubato lo scettro?
Una voce assordante riecheggiò in tutto il reame. Il bianconiglio, spaventato, seguì l’eco della voce arrivando nella camera della regina di cuori! Lei preoccupata ordinò all’animale di indagare sul caso, allora il servo si mise subito all’opera e si ricordò che lui vedeva sempre nella TVCUORE, GERONIMO STILTON, il più grande, famoso e bravo investigatore di tutta l’isola dei topi. Il coniglio si immerse immediatamente nello specchio e in poco tempo si ritrovò a Topazia, per cercare Stilton. Chiese in giro, e indicatagli la strada, si diresse nel suo ufficio e disse: -Signor Stilton, ho un caso per lei che gli farà arricciare i baffi, accetta? –

Geronimo Stilton era da tanto che non risolveva dei misteri, quindi per riscattarsi accettò dicendo: -Ma certo, ma dove si trova la vittima? Ma soprattutto lei chi è, e da dove viene? –

– Io sono il bianconiglio, servo della regina di cuori, vivo nel Paese delle Meraviglie. –

-Io posso anche aiutarvi, ma come facciamo ad arrivare in questo Paese delle Meraviglie? –

– Semplice, basta tuffarsi in uno specchio ed il gioco è fatto, mi segua……-

Arrivati a destinazione, si diressero subito al castello per perlustrare la zona della sparizione. Immediatamente la regina di cuori, volle conoscere il tanto audace Stilton, promettendogli una ricompensa qualora avesse ritrovato lo scettro.

Iniziarono le indagini, Stilton cominciò a fare domande in giro, si soffermò su un tipo sospetto, il Brucaliffo che nascosto in una nube di fumo, disse: – Caro il mio topo, lo sa che la regina è sonnambula e che lo scettro se lo porta sempre dietro anche durante il sonno? Magari le può essere scivolato…- Il brucaliffo dopo aver rivelato la sua, si trasformò in una farfalla e volò via nel nulla. Stilton si diresse al castello per vedere se fosse vero.  Entrò nella stanza della regina e, chinandosi sotto il letto, trovò l’oggetto scomparso. Immediatamente chiamò la regina, che, sorpresa, afferrò lo scettro, lo nominò investigatore del Reame e come ricompensa ricevette una quantità smisurata di formaggio. Inoltre, gli diede un libro magico che consentiva al topo di andare e venire nel Paese delle Meraviglie a suo piacimento.

Sophia Troiani , classe IIB